Negli spazi della dell’ex-dogana a Rifredi, dove un tempo c’erano solo magazzini per lo stoccaggio delle merci, adesso c’è BUH! Circolo culturale urbano: uno spazio fisico e relazionale di 1000 mq dove il modello delle comunità di lavoro condiviso viene applicato al mondo dell’industria culturale e creativa. Di giorno posto di lavoro, la sera punto d’incontro per la città. Nel nome della musica, della cultura e della convivialità.

Tutti i venerdì e tutti sabati, dalla ore 20 e su prenotazione, sarà possibile cenare presso il circolo BUH! in un’atmosfera conviviale da Casa del Popolo contemporanea dove ogni volta  saranno presentate aziende agricole e produzioni locali (Riservato ai soci Arci – info sulla fanpage BUH! – per prenotare scrivi a prenotazioni@lascenamuta.com – il costo della cena comprende il contributo all’attività culturale).

  • Venerdì 3 marzo presentazione del bando Culturability (aperto a tutti previa registrazione)
  • Venerdì 3 marzo concerto live dei Veeblefetzer e DJ Set Mondo Cane
  • Sabato 4 marzo concerto live The Twister e DJ Set Moresco
  • Venerdì 10 marzo: Fornelli Beat Dj set & Cooking show con Dj Leblond e Madame Tutù
  • Sabato 11 marzo: Portuali – Suoni dai porti del Mediterraneo
  • Venerdì 17 marzo: La Scatola Blu – ospiti Ginevra Di Marco, Francesco Magnelli e Andrea Salvadori
  • Sabato 18 marzo: Rooty – I suoni delle radici nell’era digitale
  • Venerdì 24 marzo: BUK! col reading de “L’affare Vivaldi” di Federico Maria Sardelli
  • Sabato 25 marzo: selezione toscana di Arezzo Wave Band 2017
  • Venerdì 31 marzo: Rooty – I suoni delle radici nell’era digitale

Nel mese di marzo il programma delle attività culturali di BUH! prende il via venerdì 3 con la presentazione alle ore 18 del bando Culturability “rigenerare spazi da condividere” della fondazione Unipolis: 400 mila euro per sostenere progetti culturali innovativi che riattivano e danno nuova vita a spazi abbandonati, ex siti industriali, edifici vuoti. La call è aperta fino al 13 aprile 2017. A seguire aperivo (ore 20).

In serata, a partire dalle 22, il live dei Veeblefetzer: un originale intreccio di indie-folk, psycho gypsy swing, rock’n’roll e reggae. Un mix che rende la band unica e spontanea, artistica al cento per cento, fascinosa, ma anche un po’ maledetta, come può esserlo un poeta o un artista di strada. Un carico di blues che viaggia tra Sud America e Balcani, tra Kingston e New Orleans.

A seguire Mondo Cane dj set:  un viaggio tra i world wild beats più assortiti tra tropical bass, psycho dub, balkan beats, electro swing, dirty reggae, hip hop e amenità variegate. Uno dei djset più eclettici dello stivale sempre in bilico tra la frontiera delle novità e i classici evergreen (l’accesso all’evento, a partire dalle 22, prevede un contributo di 5 €).

Sabato 4 marzo, dopo la cena preparata dalle cuoche di BUH! (qui le info), il live di The Twisters: una band che riporta sulla scena un’immagine tipica dell’orchestrina italoamericana del dopoguerra, quando in Europa comincia a diffondersi il boogie woogie e il rock’n’roll. Il repertorio dei Twisters si basa, sul sound tipico degli anni ’50: rock’n’roll, swing, boogie woogie, twist… e comprende i più grandi successi della canzone italiana e americana del periodo.

A seguire Moresco dj set, il cantante pianista del quintetto toscano i Ragazzi Scimmia e del trio Zarlingo con cui esegue dal 2008 classici dal repertorio principalmente swing e balcanico e brani originali dal 2011 (Ingresso all’evento, a partire dalle 22, gratuito per i soci Arci)

***

Venerdì 10 marzo arriva il primo appuntamento del mese con FORNELLI BEAT, una rassegna che unisce le due cose più belle del mondo: la musica e il cibo. Cooking show e dj set a dimostrazione del fatto che entrambe le arti mescolano abilmente creatività, tecnica e gusto.

Ospiti di questo appuntamento Dj Leblond e Madame Tutù (ore 22). La prima è una cuoca di professione. La musica e la cucina sono le sue due radicali e radicate passioni. Le sue esplorazioni musicali freestyle si mescolano a grandi hits della cucina italiana. Il menù combinato prevede: Gnocchi electro, e tagliatelle New wave.

Insieme a lei Madame Tutù: la predisposizione alla ricerca ed alla sperimentazione musicale hanno permesso a questa artista di collezionare esperienze sonore molto eterogenee. Recentemente è stata in consolle con il suo electroswing importato da Parigi al “Josephine Bistrot”, ma il suo cuore electropop ha sussulti sincopati decisamente dance.

L’ingresso alla serata sarà libero per i possessori di tessera Arci, l’inizio dell’evento è previsto alle ore 20,30 con una cena preparata dalle cuoche di BUH! (qui il menu). Dalle 22  ingresso gratuito per i soci Arci.

Sabato 11 marzo per Portuali, la rassegna che coinvolge musicisti e Djs provenienti dalle città di porto del mondo, il concerto del musicista marsigliese Kid Francescoli (ore 22): il prodigio dell’indie-pop francese sarà a BUH! per presentare per la prima volta in Italia “Play me again”, il suo nuovo album. A seguire il dj set di Ghiaccioli e Branzini (evento Fuori di Taste, cena a cura dele cuoche di BUH! dalle 20 – accesso all’evento, a partire dalle 22, con contributo di 8 €).

Sabato 11 marzo l’evento inserito nel cartellone di Fuori di Taste. Dalle 20:30 cena a cura delle cuoche di BUH! (menù fisso 20 € a info@lascenamuta.com per info e prenotazioni).

Sul palco di BUH! arrivano i SuRealistas: tre fratelli argentini… e alcuni fratelli acquisiti. Scrivono e cantano in spagnolo, passando dal son alla cumbia e dall’acustico all’elettrico senza mai allontanarsi dalla loro idea di musica, fatta d’ironia e improvvisazione, esuberanza e interazione con il pubblico (inizio concerto ore 22, ingresso libero soci Arci). A seguire, dopo il concerto, il djset di Ghiaccioli e Branzini.

***

Nella settimana successiva, e più precisamente venerdì 17 marzo, spazio a Ginevra Di Marco,  Francesco Magnelli e Andrea Salvadori, sul palco di BUH! per presentare il nuovo disco de La Scatola Blu “Hanno ammazzato Spargiamore” (dalle 22, ingresso libero con tessera Arci).

Il gruppo, composto da Massimiliano Gambinossi, Leonardo Bertini, Alessandro Calò, Stefano Materazzi e Alessandro Bernocchi, propone un repertorio d’autore contaminato con la musica world e folk. I testi delle canzoni sono visionari e poetici, la musica sembra uscire fuori da un circo psichedelico che non imita nessuno ma fa il verso a tutti. Alle 20 cena a cura delle cuoche di BUH! (qui il menu).

Sabato 18 marzo torna Rooty, la rassegna di musica elettronica, curata da Andrea Mi,  che indaga su quel suono che riconosciamo come fortemente connesso a alle radici.

Ospite di questo appuntamento sarà Montoya, violinista e compositore colombiano, residente in Italia dal 2001. Un percorso sonoro, quello dell’artista, che rispecchia la sua anima sincretica, in grado di portare i profumi delle montagne andine all’interno dei panorami europei e al contempo di raccogliere a piene mani dalla tradizione popolare e tribale, inscritta nel suo DNA, per mescolarla sapientemente con la cultura classica europea (l’accesso all’evento, a partire dalle 22, prevede un contributo di 5 €).

In apertura, poco prima della consueta cena a cura delle cuoche di BUH!, aperitivo e talk (ore 19):  Andrea Mi in conversazione con Jhon William Castaño Montoya e Biga sull’attualità della cumbia nella scena elettronica internazionale. In chiusura (ore 24) il dj set di Andrea Mi.

***

Venerdì 24 marzo, dopo l’appuntamento con Massimo Zamboni nel mese di febbraio, torna  Buk: una rassegna di presentazioni di libri realizzata in collaborazione con la libreria Todo Modo. In questo appuntamento mensile in cui in  nostri ospiti, musicisti-scrittori e scrittori-musicisti, si raccontano, spazio a Francesco Maria Sardelli con il reading de “L’affare Vivaldi” (ore 22).

Membro del comitato scientifico dell’Istituto italiano Antonio Vivaldi e responsabile del Catalogo Vivaldiano, Direttore d’orchestra e flautista, con prime incisioni ed esecuzioni mondiali tra cui riscoperte e attribuzioni di opere vivaldiane, Francesco Maria Sardelli  è un protagonista della rinascita del teatro musicale del Prete Rosso. Ha scritto La musica per flauto di Antonio Vivaldi (2002), e dirige la collana di musiche «Vivaldiana». Fumettista e autore satirico collabora con «Il Vernacoliere» dall’età di 12 anni  (in collaborazione con la libreria Todo Modo, ingresso libero per i soci Arci, cena a cura delle cuoche di BUH! a partire dalle 20).

Sabato 25 marzo a BUH! arriva la selezione toscana di Arezzo Wave Band 2017, uno dei più importanti concorsi di musica live per nuovi talenti italiani con più di 2000 band iscritte, più di 400 concerti in oltre 100 serate in tutte le regioni italiane e 20 finali regionali. Ospite dell’evento Edo della  band “ “LE FURIE” che si esibirà in djset (dalle 22 ingresso libero per i soci Arci, cena a cura delle cuoche di BUH! a partire dalle 20).

Infine, venerdì 31 marzo, secondo appuntamento del mese con la sopracitata rassegna Rooty. In apertura (ore 19), poco prima della cena curata dalle cuoche di BUH!, il talk “2G Sounds good”: Andrea Mi, direttore artistico della rassegna, in conversazione con Marcello Farno (Bizarre Love Triangles) e LNDFK sugli artisti 2G in Italia.

A seguire (ore 22) il live di LNDFK , cantante e songwriter, classe 1990, nata a Sousse, in Tunisia, e residente a Parigi. Figlia di due diverse culture, madre italiana e padre arabo, è cresciuta a Napoli con la madre. Il precoce distacco con il padre, con il Sahara, la sua terra d’origine e le sue tradizioni ha contribuito ad alimentare il desiderio di ritrovare, attraverso l’arte, un aggancio alle proprie radici. La sua musica subisce l’influenza del jazz, del neo-soul e dell’hip-hop, il tutto filtrato tramite il suo bagaglio di esperienze e la sua sensibilità. In chiusura (ore 24) il dj set di Andrea Mi
(l’accesso all’evento, a partire dalle 22, prevede un contributo di 5 €).

INFORMAZIONI PRATICHE:

BUH! CIRCOLO CULTURALE URBANO via Panciatichi 16 a Firenze (a pochi passi dalla Stazione FS di Rifredi)

ingresso riservato ai soci Arci (alcune serate prevedono un contributo alle attività)