Come trasformare la crisi attuale e la paura del futuro in opportunità? Quali saranno i profili professionali e le competenze richieste alle aziende per operare in un mondo sempre più interconnesso e automatizzato? Disegna con noi il mercato del lavoro del futuro, partecipando al progetto promosso dalla Fondazione Robert Bosch che coinvolge Impact Hub di cinque nazioni europee.

Disegnare insieme il mercato del lavoro del futuro

Siamo circondati da persone che non fanno altro che parlarci della crisi che incombe e delle minacce che porterà il futuro. La costante è la natura mutevole dell’economia globale e locale. Oggi i social network, le tecnologie mobili e l’IoT (Internet of Things) hanno avvicinato i confini tra individuo, società e spazi fisici e in questa breccia le organizzazioni e le aziende possono trovare nuovi spazi di racconto, vendita e promozione. Questo porta alla nascita di nuovi profili professionali e di nuova generazione di aziende costruite sulle sharing communities e sull’uso dei social network. Gli unicorni * che molti di noi perseguono e adottano come modello di successo, impiegano però molte meno persone rispetto alle aziende tradizionali. Con la diffusione dell’automazione e dell’intelligenza artificiale, questo trend non potrà che aumentare.

In questo contesto, alcune domande diventano cruciali:

  1. Quale sarà il futuro dell’occupazione in un’economia che premia e valorizza i capitali finanziari più delle risorse umane?
  2. Il ruolo dell’occupazione dovrà cambiare nella creazione di una società stabile e inclusiva?
  3. Che ruolo hanno i giovani nel dare forma al mercato del lavoro del futuro?
Per rispondere a queste domande Impact Hub Firenze, all’interno del progetto promosso dalla fondazione Robert Bosch con Impact Hub Birmingham, Firenze, Mosca, Yerevan e Zagabria, intraprenderà sei mesi di apprendimento e costruirà un programma per lavorare con un gruppo di cittadini attivi e impegnati con estrazione, esperienza e capacità umane e professionali molto diverse tra loro.
Crediamo che determinate sfide non si possano risolvere dall’oggi al domani, nè che una persona sola possa avere tutte le risposte. Su questa base, stiamo costruendo un programma che ci aiuterà a crescere, imparare e costruire insieme. Uno spazio dove intelligenza collettiva, conoscenza approfondita e condivisione delle esperienze diventino il punto di partenza per sviluppare idee audaci e ambiziose per il futuro.
Siamo alla ricerca di persone con cui intraprendere il nostro viaggio. Il primo appuntamento è fissato per giovedì 20 Aprile alle 17.00 in Impact Hub Firenze (via Panciatichi 16 a pochi passi dalla stazione di Rifredi). Per ricevere maggiori informazioni e partecipare, scrivi a riccardo.luciani@impacthub.net

Photo credits Giorgio Galeotti CC BY 2.0 

Articolo “Zebras fix what Unicorns break. Magical thinking drives the startup economy – but we need a strong dose of reality” di Jennifer, Mara e Astrid progetto Sex & Startups