Proseguono le interviste alle donne che hanno scelto Impact Hub Firenze come sede lavorativa. Oggi conosciamo la fiorentina Emanuela Stanganelli che, da circa 20 anni, si occupa di grafica in tutte le sue sfaccettature, per clienti di diversi settori, e insegna progettazione grafica alla Scuola Internazionale dei Comics (ora TheSign – Comics & Arts Academy).

Emanuela Stanganelli e la progettazione grafica

Sono nata a Firenze con l’arte e il design nel sangue. Dopo il Liceo Artistico, frequento l’ISIA di Urbino e mi affaccio subito nel mondo del lavoro, rifiutando un contratto a tempo indeterminato per scegliere la libera professione. Ho collaborato con studi di grafica e di post-produzione video e spaziando tra diversi linguaggi di comunicazione visiva per progetti realizzati per realtà di tanti settori dalla moda al pubblico, dal farmaceutico all’editoria. Nel 2008 decido di fondare Tadà Design insieme alla socia Elisa Dallamora e nel 2009 inizio a insegnare alla Scuola Internazionale di Comics.

I vantaggi del lavoro in uno spazio di coworking

Ho scelto di prendere una postazione fissa (membership Nest) in Impact Hub Firenze a gennaio 2017 per l’impossibilità di prendere uno studio da sola. Conoscevo Riccardo (Luciani) e Susanna (Stigler) perchè vicini di casa e un giorno mi sono decisa e sono venuta a vedere lo spazio, per me comodo logisticamente. Mi sono piaciuti la familiarità che si respira e il calore tra le persone che si percepisce appena si entra. Al di là delle relazioni, è molto comodo avere una postazione fissa anche se, per i troppi impegni, non riesco a partecipare alle iniziative che vengono organizzate in Impact Hub. Vorrei, invece, intervenire più attivamente per cogliere maggiormente le opportunità che possono nascere dalla condivisione di professionalità ed esperienze.

I progetti presenti e futuri di Emanuela

Per me, la progettazione grafica ha una grande responsabilità: il compito riuscire a esprimere in modo coerente e incisivo il valore delle cose, la sostanza e il contenuto di ciò che si vuole comunicare. E per farlo deve trovare il giusto equilibrio tra comunicazione visiva e ricerca artistica (fonte sito Tadà Design). Questo lo esprimiamo con il nostro cliente principale, Oxford University Presse, per cui impaginiamo l’edizione italiana dei manuali di aggiornamento per gli insegnanti, e con i progetti più piccoli che mi permettono di imparare nuove tecniche (animazione, 3D, illustrazione) appagando la mia curiosità. Ho, però, alcuni sogni nel cassetto, molto diversi dall’attuale occupazione, che per scaramanzia ancora non me la sento di condividere.

In bocca al lupo ad Emanuela per la sua attività e per i suoi progetti (o sogni?) futuri! Se anche tu vuoi bloccare una scrivania o un ufficio in Impact Hub Firenze, contattaci subito per fissare un sopralluogo. Ti aspettiamo a Firenze Rifredi!