Sabato 2 marzo fra Impact Hub Firenze e BUH! Circolo culturale urbano

Fuckup Night Live! Pippo e i suoi Pinguini Polari (one night reunion)

La “fanfara in frac” torna a suonare insieme per un solo e irripetibile concerto.
Il contesto è quello delle Fuckup Nights, appuntamenti nati per raccontare e celebrare storie di imprese e progetti falliti. Insieme a loro per i tradizionali talk la graphic designer
Emanuela Stanganelli, il fisico del CNR Alessandro Farini e la dj, vj e speaker radiofonica Marta Bigozzi. Chiusura in bellezza con il Consorzio Diggei Indipendenti 

Nuovo appuntamento con le Fuckup Nights, un progetto di rilevanza mondiale che non porta in risalto le storie di successo, ma il racconto di progetti falliti; perché spesso, ammettono gli ideatori, si può imparare molto di più dalla condivisione e conoscenza di esperienze fallimentari.

Nella sua declinazione fiorentina il progetto trova Impact Hub Firenze fra i suoi principali promotori e sabato 2 marzo, grazie alla collaborazione con BUH! Circolo culturale urbano, ripropone il format arricchito da un concerto dal vivo.

Protagonista della serata Pippo e i suoi Pinguini Polari: una fanfara in frac, un po’ folk, un po’ prog, un po’ ska. Cantautorato, converse gialle ed oltre 300 concerti in Italia e all’estero fra il 2003 e il 2012. Un disco “Per caso o per voglia” prodotto da Francesco Magnelli (Litfiba, CSI, Ginevra Di Marco ecc..) e distribuito da Audioglobe. Pippo e i suoi Pinguini Polari sono Riccardo Zammarchi alla voce, Alberto Billone chitarra e voce, Giulio Franceschi alla batteria, Andrea Gabrielli al basso, Simone Forconi tastiere e cori, Jonathan Chianucci e Ivanei Vocatore trombe, Stefano Mezzela al flicorno baritono.

Fuckup Nights Live Vol. III

A partire dalle 19:30, prima del concerto di Pippo e i suoi Pinguini Polari previsto per le 22:30, i consueti talk coordinati da Laura De Benedetto, sempre con un pizzico di ironia (Ingresso con sola tessera ENTES previa iscrizione qui: http://bit.ly/FUNFIN16). In questo 16° appuntamento:

“Teste di Carta: l’inevitabile decesso di un progetto mai concepito” con Emanuela Stanganelli, graphic design, insegnante di progettazione grafica e illustratrice occasionale. Da un casuale autoritratto pubblicato sul web, prende vita un entusiasmo generale per le illustrazioni personalizzate e un numero inatteso di richieste (troppe), fino ad un annunciato e lento declino.
“Nella scienza non esistono fallimenti: solo ipotesi falsificate” con Alessandro Farini, fisico, responsabile laboratorio Psicofisica ed Ergonomia della Visione presso l’Istituto Nazionale di Ottica del CNR (INO-CNR). Quando nella scienza qualcosa non va come speravi, puoi sempre dire che stavi cercando di falsificare l’ipotesi. Così possiamo vedere come una carriera scientifica possa cominciare dal voto di 3/30 e con un 1 al primo esame di matematica alle superiori.
“1, 2! 1, 2! REALITY CHECK: quando il tubo era catodico, VideoMusic era una certezza” con Marta Bigozzi DJ e VJ, autrice e conduttrice radio-televisiva e Maestro di Cerimonia. Un talk dedicato alla storica emittente televisiva nata nel 1984, prima tv musicale d’Europa, successivamente diventata TMC 2. Qui Marta Bigozzi è entrata nel 1998 come curatrice ed è uscita a fine 2000 con un suo programma in palinsesto.

Come di consueto spazio anche alla convivialità con un’originale sagra dedicata alle erbacce che vedrà in menù: crema di ortiche, lasagne al pesto di cavolo nero, tartare di radici e crema di lenticchie con chips di polenta grigliata e salsicce con le erbe di campo (a partire dalle ore 20, non è necessaria la prenotazione – maggiori info e prezzi sulla fanpage BUH)

A chiudere la serata, dopo il concerto, il dj set del Consorzio Diggei Indipendenti, composto da Mr. Ferry, Ghiaccioli e Branzini, Ruspa e Stone. Nasce a Firenze nel 2011 con il preciso scopo di creare delle occasioni in cui la gente stia “ottimisticamente insieme”. Un modo per reagire all’autodistruzione onnipresente in questa parte di mondo, così poco entusiasta di se stessa. Insomma, una cosetta da niente, “tanto pè cantà”.

Informazioni pratiche

Ingresso GRATUITO fino alle ore 20:00 per chi partecipa ai talk (previa iscrizione qui http://bit.ly/FUNFIN16

necessaria tessera 2018/2019 ENTES – BUH! Circolo culturale urbano 3 € da fare all’ingresso)

Contributo d’ingresso all’attività culturale 7 €

Ufficio stampa & Comunicazione BUH! Circolo culturale urbano Lorenzo Migno

BUH Circolo culturale urbano / Impact Hub Florence è in via Panciatichi 16, Firenze

AL BUH! e ad Impact Hub si arriva pure IN TRAMVIA (Fermata consigliata Dalmazia/Vittorio Emanuele).

Il venerdì e il sabato il servizio si conclude alle 2 di notte (da Dalmazia ultima corsa verso il centro ore 1:44

Maggiori Info orari: http://bit.ly/OrariTramviaBUH)