Al Buh! un nuovo appuntamento con Rifredi Barrio, la rassegna dedicata alle sonorità più innovative della world music. Ospite speciale di sabato 1 febbraio è Baiuca, tra avanguardia musicale e cultura popolare. In apertura i livornesi Form Follows presentano in anteprima “Ruje”, il loro nuovo album.

 

Al BUH! un nuovo appuntamento con Rifredi Barrio, la rassegna dedicata alle sonorità più innovative della world music. Ospite speciale dell’evento di sabato 1 febbraio è Baiuca, il progetto di Alejandro Guillán in cui fonde avanguardia musicale e cultura popolare. In apertura il duo livornese Form Follows, che nel nuovo album “Ruje”, in uscita il 14 febbraio per Fresh Yo! Label, coniugano campionamenti di musiche tradizionali lucane con l’elettronica, formando così un ciclo temporale che lega insieme passato e presente.

 

BAIUCA – A meno di un anno dalla pubblicazione di “Solpor” (Raso Estudio – 2018) Baiuca torna con il nuovo album “Misturas” (2019) in cui combina le sonorità più selvagge della Galizia con synth e drum machine dell’epoca contemporanea. Baiuca realizza brani che si muovono tra techno, bass music e house mixati a ritmi iberici grazie all’utilizzo di strumenti tradizionali quali la cornamusa galiziana, ma anche con ocarine, conchiglie, tamburelli, flauti e le voci registrate dai cantanti dell’Asociación Cultural Xirandela, nata per diffondere la cultura tradizionale galiziana. Dare un nuovo significato ai simboli tradizionali avvicinandoli al contemporaneo è per l’artista un modo per portare avanti rivendicazioni culturali e politiche.
Dopo due sold out a Madrid, Baiuca entra in un giro che lo porta ad esibirsi al Bilbao BBK Live, O Son do Camiño, Warm Up, Mallorca Live Festival, Festival Cinema D’Autor, La Radio Encendida, Pops Maritims, Festiletras, La Festa de San Isidro, oltre a concerti in tutta Europa.

 

FORM FOLLOWS – Form Follows è invece il progetto del duo livornese, formato da Filippo Conti (ingegnere del suono) e Fabio Saggese (ingegnere delle telecomunicazioni), che unisce sonorità acustiche ed elettroniche. Il loro ultimo album “Ruje” – Due, in dialetto Lucano – è nato come un esperimento sulla base delle registrazioni effettuate dai celebri etnomusicologi Diego Carpitella ed Ernesto de Martino nella Basilicata dei primi anni cinquanta. Con l’idea di far rinascere queste registrazioni, i due producer livornesi hanno realizzato una campionatura riproponendoli in chiave contemporanea. L’esperimento ha dato vita ad un concept album di nove brani che rappresentano il ciclo della vita: dalla prima volta in cui vediamo la luce, all’ultima volta in cui ci addormentiamo sognando.
Vincitori nel 2016 del bando Toscana100band – realizzato dalla Regione Toscana in collaborazione con Controradio – nel 2017 hanno vinto il premio Siae del Rock Contest.

 

Spazio anche al cibo con la Cucina Popolare di Rifredi che a partire dalle 20, in collaborazione con l’Associazione Anelli Mancanti, proporrà tipiche prelibatezze galiziane (non necessaria la prenotazione).

 

BUH! Circolo culturale urbano

c/o Impact Hub Firenze (Via Panciatichi 16, Firenze)

Apertura porte ore 20:00

Inizio concerti ore 22:30

Contributo d’ingresso all’attività culturale 7€ (ingresso riservato ai soci ENTES – BUH! Circolo culturale urbano 2019/2020 – Costo tessera 2019/2020 ENTES – BUH! Circolo culturale urbano 3€ – LINK al modulo di preiscrizione)

Al BUH IN TRAMVIA! Fermata consigliata: Dalmazia (il venerdì e il sabato il servizio chiude alle 2 di notte – da Dalmazia ultima corsa verso il centro ore 1:44 – maggiori info orari: http://bit.ly/OrariTramviaBUH)

 

Maggiori informazioni sulla pagina Facebook di BUH!