Lo avevamo già annunciato e mercoledì 17 febbraio, in Piazza Dalmazia, è stato ufficialmente inaugurato il murales “Rifredi: La Fabbrica dei Sogni” realizzato dalla street artist Rame 13 come restituzione visiva dell’omonimo progetto.

Una giornata in compagnia dell’artista, dei promotori, del Comune di Firenze e del Quartiere 5 che ha segnato un importante punto di arrivo di un percorso iniziato nella medesima piazza, a ottobre 2020. Un percorso che ha dato vita a un racconto collettivo generato dal basso sul tema del sogno come strumento di libertà e di sviluppo individuale (qui per approfondire).

Vorrei ringraziare la proprietaria del chiosco di piazza Dalmazia per avere accolto un progetto della città – ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Giovanili Cosimo GuccioneCultura, arte e creatività sono gli strumenti con i quali la comunità di Rifredi potrà riscoprire un suo protagonismo comune per la rigenerazione urbana degli spazi cittadini”.

Sono stati proprio arte urbana, teatro, danza e fotografia gli strumenti chiave di questo percorso di citizen participation che hanno unito, raccontato e veicolato messaggi importanti verso il nostro quartiere.

 

 

Oltre all’inaugurazione del murales, sono stati scelti, ed esposti in un’installazione permanente presso Impact Hub Firenze, i migliori scatti del contest fotografico #SognaRifredi. Il contest, ideato da Cortona On The Move, tra i più prestigiosi festival di fotografia contemporanea, ha coinvolto gli instagramers del quartiere con un invito a raccontare Rifredi attraverso gli occhi di chi Rifredi l’ha sempre sognata e immaginata.

“Questo progetto ha rappresentato per Cortona On The Move l’occasione di raccontare uno dei quartieri più dinamici di Firenze. Scoprire le strade, la ferrovia, la tramvia attraverso gli occhi degli abitanti è stato il modo migliore per restituire la visione di chi il quartiere lo vive da sempre e lo sente suo.” Antonio Carloni (Direttore Cortona On The Move)

 

 

Chi volesse recarsi ad Hub e vedere l’esposizione, può scrivere a: florence@impacthub.net 

A conclusione di questo importante percorso vi salutiamo con le parole di Pierluca Rotolo (Il Paracadute di Icaro) e ringraziamo tutti per la sentita partecipazione, augurandovi buoni sogni.

“Con “Rifredi: La Fabbrica dei Sogni” abbiamo cercato di portare avanti uno scopo chiaro e concreto: educare al bello. L’intento, attraverso tutte le attività proposte, era quello di sperimentare e far sperimentare dinamiche personali di interpretazione, nonché stimolare nei partecipanti un senso di riflessione, perché crediamo che la bellezza stia nella diversità, sia di chi la pensa e osserva, sia di chi la crea. Questo progetto, per la sua natura aperta e proiettata al futuro, ha voluto lasciare nei cittadini del domani, il desiderio di aprire gli occhi verso qualcosa di nuovo e di possibile”.

 


“Rifredi: La Fabbrica dei Sogni” è un progetto partecipato dell’Associazione Il Paracadute di Icaro in collaborazione con Impact Hub Firenze e Cortona on The Move, promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Firenze e realizzato con il sostegno della Fondazione CR Firenze, che ha visto coinvolti l’artista Rame 13 e la comunità di Rifredi.