HUBBER OF THE WEEK? FRANCESCO SPIGHI

Francesco è un libero professionista e la sua storia ha un percorso dai risvolti inaspettati.

Nel 2009, quando era ingegnere e project manager di una grande azienda, dedicava il proprio tempo libero a una passione che lo liberava da ogni schema: la fotografia. Per i successivi quattro anni ha coltivato questo hobby, studiando, sperimentando, fin quando non venne invitato a essere il “secondo” fotografo di un Destination Wedding (per chi non lo sapesse, si tratta di matrimoni organizzati in Paesi diversi dal proprio che sposta anche tutti gli invitati, trasformando le nozze in una vera e propria vacanza. In poche parole quando un matrimonio diventa destinazione!).

Mi divertii così tanto e mi sentii talmente realizzato che rientrando decisi di studiare la Seo e aprire un mio sito, in inglese. Il mondo dei Destination Wedding, così dinamico e non tradizionale, sembrava rispecchiare le mie necessità: in quanto ipercinetico ho bisogno di novità! 

Ciò che fino a quel momento aveva rappresentato un semplice hobby, si stava trasformando in qualcosa di più concreto. Un sito, nuove collaborazioni, fin tanto da richiedere un part time, poi il licenziamento, per dedicarsi interamente alla fotografia. Buttandosi di testa, ha scoperto cosa gli piacesse realmente…

Fotografare le persone mi dava e mi dà la possibilità di conoscerne un lato segreto: che sia un’energia esplosiva o una timida vanità, provo a liberarle e a mostrare la loro bellezza, rivelandone l’autenticità, senza troppi sforzi. “You effortlessly authentic” è il motto che mi accompagna! 

Sei anni fa, Francesco, è arrivato a Impact Hub Firenze. “Lavoravo da casa e questo posto è stato un toccasana per le mie relazioni interpersonali: un mix perfetto di professionalità e convivialità”. Ad oggi si occupa soprattutto di matrimoni, principalmente stranieri, ma anche di ritratto fotografico. 

Il punto forte del mio lavoro è che la fotografia non è stata il fine, ma il mezzo: il bisogno di assecondare la mia curiosità, di conoscere nuove persone e le loro storie sono obiettivi che ho raggiunto tramite la fotografia.

E per fare tutto questo… sensibilità, empatia, unite a un pò di sana irrequietezza che ci spinge oltre gli ostacoli, sono per Francesco ingredienti necessari. “Ciò che per me ha sempre funzionato – continua – è aver impostato tutto come se fossi già dove sognavo di essere. Questo ha polarizzato il mio percorso: avere una direzione chiara è stato utile per affrontare ogni sfida. A proposito di sfide! Ora che non può più fermarsi, Francesco si pone sempre nuovi obiettivi, come ad esempio lo studio della brand communication per progetti e sfide future…

Negli anni ho avuto modo di occuparmi di comunicazione. Il prossimo step è far diventare parte del mio lavoro, in particolare la comunicazione visiva, un supporto strategico per le aziende, aiutandole a valorizzare la propria brand identity in un momento in cui le relazioni umane sono soprattutto virtuali.

E noi non possiamo che fargli un grande in bocca al lupo!

Per conoscere Francesco e i suoi progetti fotografici potete visitare QUI il suo sito web. Ma potete ammirare i suoi scatti anche su Instagram e conoscerlo su Facebook.