HUBBER OF THE WEEK? SPECTRA ENTERPRISES 

Dall’incontro tra Antonio Artese – pianista e compositore molisano – e Samantha Stout – light designer laureata in Scienza e Ingegneria dei Materiali all’Università della California di San Diego – nasce Spectra Enterprises, azienda di produzione eventi e performances multisensoriali. Due menti brillanti ed estrose, partners nella vita e nel lavoro, fondano la loro startup nel 2016 con sede legale presso il nostro Impact Hub. Antonio è la mente creativa, Samantha la sua spalla operativa: insieme formano una coppia davvero vivace e pronta a tutto! Samantha ci racconta di più…

Sono sempre stata un’appassionata di arte, musica e spettacolo e allo stesso tempo mi piaceva studiare e analizzare le proprietà dei materiali. Spesso non ci facciamo caso, ma i materiali sono ovunque intorno a noi: ogni aspetto della nostra quotidianità è influenzato dai materiali che ci circondano. Per la tesi di dottorato in “diagnostica per i beni culturali” non potevo scegliere che Firenze, una delle città più interessanti al mondo per l’incredibile patrimonio storico e leader nelle tecnologie di restauro e conservazione dei beni culturali. Me ne sono innamorata e ci sono rimasta! 

Dopo il dottorato, la vera sfida era avviare una carriera interdisciplinare, qui in Italia, che potesse unire le competenze acquisite fino a quel momento. Così, insieme a mio marito Antonio, abbiamo deciso di dare vita a Spectra Enterprises per trasformare i nostri progetti in spettacolo attraverso la multisensorialità.

Tra scienza, tecnologia e arti performative, Antonio e Samantha hanno intrapreso un’avventura lavorativa davvero originale, offrendo ai propri clienti delle esperienze innovative e, per certi aspetti, uniche. Come ad esempio “Mysterium”, un concerto multisensoriale che va ben oltre il tradizionale ascolto della musica dal vivo: con un programma di opere per pianoforte ideato da Antonio, lo spettacolo include un’esperienza visiva e olfattiva accuratamente costruita da Samantha tra musica, essenze pregiate e giochi di luci colorate. Così come “The Sensorial Dinner”, una cena sensoriale dove il colore è il fil rouge che guida l’esperienza e attraversa i cinque sensi con un menù stellato creato su misura, interludi musicali e diffusioni aromatiche che coinvolgono ed emozionano.

Quelli di Spectra Enterprises sono tutti eventi immersivi, nonché esperienze memorabili per chi le vive.

Samantha non ha una sua postazione a Impact Hub Firenze, ma utilizza il nostro coworking come sede legale della sua startup. Noi ci impegniamo ad essere il suo punto di riferimento in città!

Per ragioni di distanza e volendo mantenere una certa flessibilità, non frequento molto lo spazio, ma nonostante questo la sensazione è che Impact Hub Firenze c’è! Ricevere tutte le comunicazioni e restare insieme virtualmente mi fa sentire comunque parte di una community. Questo è molto bello.   

E se la nostra sfida è quella di esserci sempre per tutti i nostri Hubber, qual è quella di Spectra? “Rendersi sostenibili, senza perdere la creatività e l’innovatività che ci contraddistingue – dice Samantha – È un equilibrio sottile che dobbiamo poter mantenere. Vorrei avere più tempo per creare format nuovi, di nostra produzione, portando avanti quelli vincenti.” Ma la sfida è aperta e una nuova avventura sta per iniziare…

Quest’estate organizzeremo un kermesse internazionale di musica barocca in una Villa Seicentesca nei pressi di Montalcino: “Argiano Baroque Music Festival: Baroque meets Brunello”. Ci saranno 5 concerti con musicisti internazionali di altissimo livello che si esibiranno nel cortile di Villa Bell’Aria in abbinamento ad aperitivi, esclusive degustazioni e visite guidate nella tenuta di Argiano. Un concept nuovo e ispirato alla storicità della cantina; un luogo dove ascoltare la musica barocca così com’è stata concepita e dove riscoprire l’arte del vino.

E dopo un periodo di arresto come quello appena passato, siamo davvero felici che il mondo dell’arte e dello spettacolo possa ripartire coinvolgendo il suo pubblico in esperienze significative come questa. 

Se volete conoscere meglio la Spectra Enterprises, potete visitare il sito web e immergervi nelle loro esperienze. E se vi andasse di partecipare al loro prossimo evento, ecco anche il link ad Argiano Baroque Music Festival. 

Good luck Spectra!